top of page
  • Immagine del redattorePenelope West

La Sostenibilità nella Moda?

Comunicare la sostenibilità nella moda è più semplice che attuarla davvero!


Ormai da tempo si sta evolvendo la moda sostenibile, un trend che vede ogni anno il lancio di collezioni speciali, nuovi materiali e azioni concrete da parte degli stilisti.


Uno dei settori a maggiore impatto ambientale, quello del tessile moda, secondo solo al petrolchimico, sta infatti cambiando rotta. Le tematiche della sostenibilità stanno diventando parte integrante delle strategie aziendali a cominciare da alcuni brand del lusso fino alle catene del fast fashion.




Uno dei settori a maggiore impatto ambientale, quello del tessile moda, secondo solo al petrolchimico, sta infatti cambiando rotta. Le tematiche della sostenibilità stanno diventando parte integrante delle strategie aziendali a cominciare da alcuni brand del lusso fino alle catene del fast fashion.



Da qualche anno il settore si sta interrogando su come introdurre politiche green e filiere controllate per ridurre l’impatto, investendo nella ricerca su materiali, lavorazioni, finissaggi, impianti, smaltimento dei rifiuti, riciclo e riuso.

La moda sostenibile ha sviluppato la ricerca verso nuovi materiali derivati da scarti vegetali come ananas e arance, sono nate collezioni realizzate con tessuti ecologici, spesso recuperati dalla tradizione, derivati da fibre di ortica, ginestra, canapa, bamboo e molte altre. Si sta diffondendo inoltre l’utilizzo di tessuti derivati dal riciclo di materiali particolarmente inquinanti come la plastica.

Per i finissaggi come l’impermeabilizzazione o l’effetto used dei tessuti è stato diminuito l’utilizzo della chimica e molte aziende hanno ridotto le emissioni e il consumo di acqua particolarmente abbondanti in questo settore.




A conferma di questo impegno le principali manifestazioni del tessile e della moda (fiere, dibattiti e fashion week) negli ultimi anni stanno dedicando spazi sempre più importanti a questo argomento. L’ultima edizione della Milano Fashion Week dello scorso settembre si è conclusa con Green Carpet Fashion Awards, evento allestito sontuosamente in Piazza della Scala con la presenza di testimonial d’eccezione fra le celebrità internazionali più famose dello spettacolo e della moda. L’edizione 2019 del Milano Fashion Global Summit organizzato da Class Editori dal 2002 come momento di incontro tra i più importanti protagonisti nazionali e internazionali della moda e del lusso ha puntato i riflettori sulla sostenibilità, sempre più elemento di business e competitività.



Da un lato ci sono i marchi storici, gli stilisti, le grandi catene i produttori di tessuti e filati che accolgono le istanze della sostenibilità e le inseriscono nella loro rinnovata strategia di business dall’altra nascono nuove realtà di brand di moda, alcune ad alto contenuto creativo e qualitativo, con piccole collezioni ecologiche, sostenibili e spesso cruelty free che però fanno ancora fatica a investire in comunicazione e a crearsi un mercato. Infatti il sistema distributivo, spesso costoso, ostacola e penalizza i piccoli i cui canali distributivi privilegiati sono il web, temporary shop, piccoli show room o eventi locali di vendita diretta al pubblico.




New collection 2023 CO2 Control®

Consapevole dell'importanza che i tessuti hanno per il benessere delle persone, Kiniby ah scelto il tessuti Santaconstancia® che investono in ricerca e sviluppo per migliorare la propria produzione con l'obiettivo che i nostri prodotti siano sempre più sinonimo di qualità e funzionalità per la vita quotidiana dei suoi clienti. In un concetto che unisce design, creatività e tecnologia, cerchiamo continuamente di fornire tessuti confortevoli che offrano alte prestazioni, funzionalità e che portino sempre più sostenibilità

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page